home

ENTE AGOSTO MEDIEVALE Ventimiglia

 

  ENTE AGOSTO MEDIEVALE Ventimiglia

AURIVEU

BURGU
CAMPU
CIASSA
CUVENTU
MARINA

 

 

38ª edizione - 2014

RENATO DI SAVOIA - (1468 - 1525)

Renato di Savoia, nato nel 1468, detto anche il “Gran Bastardo”, in quanto figlio illegittimo di Filippo II, Duca di Savoia e della sua amante, Libera Portoneri di Carignano (ivi sepolta e nel cui stemma tombale figura, unitamente a quello della famiglia, anche quello dei Savoia).

In quei tempi il termine “bastardo”, in particolare nelle famiglie d'alto rango, non aveva il significato dispregiativo di oggi, indicava semplicemente la nascita da genitori non sposati.

Renato era fratellastro di Luisa, che fu sposa di Carlo di Valois-Angouleme e madre del re di Francia Francesco I e di Filiberto, detto il “Bello” che divenne Duca di Savoia nel 1497 alla morte del padre.

Nerl 1498 viene nominato da Luigi XII, Re di Francia, Governatore di Nizza e Luogotenente Generale.

Il 28 Gennaio del 1501, sposa nella chiesa di S. Maria del Bosco in Tenda, la quattordicenne Anna Lascaris, figlia di Gio Antonio, Conte di Tenda, già vedova di Louis di Clermont-Lodève.

Nel 1502 Renato fu leggitimato e su intercessione del Re di Francia, anche il Papa Alessandro VI ratificò questa leggitimazione. In seguito la cognata Margherita d'Austria, fece revocare l'atto di conferma papale mediante l'intervento del padre, Massimiliano I, presso la Santa Sede.

Nel 1504, sempre la cognata Margherita, riesce ad ottenere dal Senato di Chambery, che Renato venga bandito dai domini sabaudi ed il temporaneo sequestro delle sue signorie nel territorio ducale.

Renato fu costretto a riparare in Francia, dove entrò al servizio di Luigi XII prima e di Francesco I poi (dai quali fu naturalizzato ed insignito di prestigiosi incarichi). Si consolidarono sempre più i legami della Contea di Tenda con la Francia, tanto è vero che la moglie Annafece frequenti soggiorni ad Amboise dove fu a lungo prima dama della Regina di Francia, Luisa.

Nel 1507 nasce il primo figlio Claudio, suo erede che ne acquisirà tutti i titoli.

Nel 1509 muore Gio Antonio, padre di Anna, la quale così diventa Contessa di Tenda; titolo che per effetto del suo matrimonio, trasferisce a Renato.

Nel 1510 nasce la secondogenita Maddalena ache andrà in sposa, nel 1526 al Maresciallo di Francia Anne duca di Montmorency.

Nel 1511 nasce il terzogenito Onorato II, che nel 1571 diventa Ammiraglio e Maresciallo di Francia.

Già nel 1511 Renato, trovandosi nei suoi possedimenti del Maro aveva dettato il suo testamento e stabilito che la sua sepoltura avrebbe dovuta avvenire nella Cappella dei Lascaris, nella chiesa di S.Maria del Bosco in Tenda.

Si susseguono le nascite di Isabella (1512), che divene sposa nel 1527 di René de Bataney Conte di Bouchage, e di Margherita (1514) andata sposa nel 1535 a Carlo II di Luxembourg.

Nel 1515 Renato fu insignito da Francesco I  dei titoli di Gran Maestro di Francia, di Gran Siniscalco, di Governatore e Generale Luogotenente di Provenza.

Nel 1518 entra in possesso dei suoi beni confiscati nel 1504.

Nel 1520 in Aix, rinuncia alla carica di Governatore della Provenza in favore del figlio Claudio, allora appena adolescente.

Nel 1522 Renato partecipa alla battaglia della “Bicocca degli Arcimboldi”, nell'esercito di Francesco I contro gli spagnoli di Carlo V.

Nella Battaglia di Pavia del 24 febbraio 1525 che determinò la sconfitta dell'esercito francese, fu ferito e fatto prigioniero insieme al figlio Claudio e morì in seguito alle ferite riportate, il 31 marzo.

La sua salma, trasferita a Tenda, fu tumulata a cura della moglie Anna, nella Cappella dei Lascaris, come da lui stesso stabilito, nella chiesa di Tenda.

 

   QUADRO 1 - SESTIERE MARINA

 - SITO DELL’AMBIENTAZIONE: SALITA MONS. DAFFRA

 - CARIGNANO – 1468 Palazzo della Famiglia PORTONERI.

Filippo II Duca di Savoia, Principe di Piemonte e Conte d'Aosta, detto “Filippo senza Terra”, sposato con Margherita di Borbone, ebbe dall'amante Libera Portoneri, nel 1468, in Carignano un figlio a cui venne dato il nome di Renato, detto il “Bastardo di Savoia”

 

   QUADRO 2 - SESTIERE CUVENTU

 - SITO DELL’AMBIENTAZIONE: VICO SAONESE

 - Nizza – 1499 Palazzo Lascaris

Renato di Savoia viene nominato  dal Re di Francia Luigi XII, Luogotenente e Governatore della Contea di Nizza. Sono presenti i sindaci della città, Giachetto Carlo, Gaspare Giulio ed Andrea Negro; Giovanni Grimaldi Signore di Monaco; Onorato Lascaris co-Signore di Briga; il Vescovo di Nizza Bartolomeo Chuetti; Arenton, Consigliere e Vice Governatore, e Giacomo Visdomini, scudiero di Renato.

 

   QUADRO 3 - SESTIERE BURGU

 - SITO DELL’AMBIENTAZIONE: PIAZZA COLLETTA

 - Tenda 1501 Chiesa di S. Maria del Bosco

Renato di Savoia, il 28 Gennaio del 1501, sposa Anna Lascaris, di anni 14, figlia di Gio Antonio, Conte di Tenda, vedova di Louis di Clermont-Lodève. Da questo matrimonio nacquero cinque figli: Claudio, Maddalena, Onorato II, Isabella e Margherita. Nel 1509 in seguito alla morte del suocero Gio Antonio, diventa Conte di Tenda.

 

   QUADRO 4 - SESTIERE CAMPU

 - SITO DELL’AMBIENTAZIONE: PIAZZA ROCCHETTA

 - Chambery 1504 – Castello dei Savoia.

Filiberto II, Duca di Savoia, che nel 1502 aveva legittimato il fratellastro Renato (atto ratificato anche dal Papa Alessandro VI, su intercessione del Re Luigi XII), nel 1504 su istigazione della miglie Margherita d'Austria, ottiene dal Senato del Ducato che Renato sia bandito dai domini sabaudi, con il sequestro delle sue signorie nel territorio ducale.

 

   QUADRO 5 - SESTIERE AURIVEU

 - SITO DELL’AMBIENTAZIONE: PIAZZA DELLE ERBE

 - Aix en Provence 1520 Palazzo del Governo

Renato di Savoia che nel 1515 era stato insignito da Francesco I dei titoli di Gran Maestro di Francia, di Gran Siniscalco e Generale Luogotenente di Provenza, nel 1520 rinuncia al Governatorato della Provenza in favore del figlio Claudio tredicenne, (il quale era appena uscito dalla pubertà) e lo presenta ai rappresentanti dei tre stati, Francia, Savoia e Provenza i quali avallano la decisione di Renato.

 

   QUADRO 6 - SESTIERE CIASSA

 - SITO DELL’AMBIENTAZIONE: PIAZZA SAN GIOVANNI

 - Pavia, 1525 Campo di Battaglia

Renato di Savoia viene ferito e fatto prigioniero insieme al Re di Francia, Francesco I ed al figlio Claudio nella battaglia del 24 Febbraio. Il 31 Marzo muore per le gravi ferite riportate. A cura della mioglie Anna, la salma fu trasferita a Tenda e fu tumulata nella Cappella dei Lascaris, nella chiesa di S. Maria del Bosco.

 

 

   

 

 
ENTE AGOSTO MEDIEVALE Ventimiglia
 

  Regione Liguria

Prefettura Imperia

Provincia Imperia Città di Ventimiglia F.I.G.S. C.E.F.M.H.  
EAM, Ente Agosto Medievale

   ENTE AGOSTO MEDIEVALE  -  Via Roma, 17 - 18039 Ventimiglia (IM) -  Fax: 178 2730444 - e-mail: info@enteagostomedievale.it